Novità da Instagram: nuovo algoritmo, nuova visualizzazione dei feed

Filed under: Occhio al web

instagram_feed

Sareste sorpresi se vi dicessimo che quando aprite Instagram riuscite a visualizzare in media solo il 30% dei contenuti postati dagli account che seguite? È così.

Per risolvere il problema e migliorare la user experience, l’app di condivisione di immagini più usata e famosa del globo ha annunciato che cambierà presto l’algoritmo alla base della visualizzazione dei propri feed, ordinandolo per mostrare agli utenti i momenti a cui tengono di più in base a tempestività del post, account seguiti, hashtag utilizzati e ricercati, preferenze e visualizzazioni (Instagram ci conosce meglio delle nostre madri, credeteci).

Come era già successo a suo tempo quando Facebook annunciò la rivoluzione della rilevanza dei contenuti basata su algoritmo, anche oggi non mancano proteste e grandi dispiaceri da parte di chi preferirebbe mantenere la cara vecchia timeline ordinata cronologicamente.
Intanto il team di Instagram fa sapere che si sta impegnando per far sì che questa piccola rivoluzione non svantaggi né l’uno né l’altro tipo di contenuti; staremo a vedere.

Noi proponiamo, come esiste già per Facebook, la possibilità di scegliere tra notizie principali e notizie più recenti.
E voi, cosa ne pensate?

 

Come saremo Social nel 2016?

Filed under: Comunicazione che ci piace, Occhio al web

Quale sarà il Social Media più popolare del 2016? In un panorama in rapida evoluzione è facile rendersi conto di essere rimasti indietro e di non aver neppure sentito parlare di Snapchat, Periscope e Meerkaat.
Eppure queste app, esplose nel 2015, sembrano destinate a raccogliere ancora più utenti.

Di cosa si tratta? Sono sistemi di live-streaming, che consentono cioè la condivisione di brevi filmati in modo istantaneo. La comunicazione online conferma quindi la sua innata tendenza a spostarsi sempre di più nel racconto dell’attimo, del presente.

Dietro le nuove applicazioni sul mercato, veloci e in the moment, ci sono spesso i colossi di sempre. Facebook ha lanciato gli instant articles, articoli di autorevoli testate ospitati direttamente sul loro server, e un una upp Notify, che segnala le breaking news in tempo reale.
Dietro a Periscope invece c’è Twitter: l’applicazione infatti si associa automaticamente al proprio account e permette di seguire i contatti già iscritti al servizio.

Chris-Oatley-Social-Media-Octopus-580x322

E la pubblicità? Anche gli investimenti pubblicitari seguono la scia e si spostano là dove possono intercettare più utenti: Instagram, ad esempio, che conta 400 milioni di utenti attivi.
Le applicazioni più innovative sono invece ancora sotto osservazione. Ai clienti della Gandini&Rendina consigliamo di rimanere con gli occhi bene aperti davanti al loro smart-phone.  Per decidere dove e quando fare pubblicità è prima necessario comprendere quale uso gli utenti faranno di questi nuovi sistemi, quali contenuti decideranno di condividere e se apprezzeranno la qualità dei servizi offerti.

 

RisolviOnline: le controversie commerciali si risolvono a colpi di mouse

Filed under: Occhio al web, Soluzioni interattive

Da molti anni la Camera Arbitrale di Milano (azienda speciale della Camera di Commercio di Milano)  offre un servizio che si chiama RisolviOnline rivolto ad aziende e consumatori italiani ed esteri. Si tratta di un servizio che permette di risolvere online, in modo veloce ed efficiente, controversie di natura commerciale.

Nel 2015 questo servizio si è rinnovato dandosi un nuovo regolamento e nuove modalità operative. Per rendere concreto questo cambiamento la Camera Arbitrale ha affidato a noi della Gandini&Rendina il compito di aggiornarne il sito per renderlo più funzionale, user-friendly e accattivante.

Abbiamo realizzato un sito responsive con un’animazione in home page che spiega in modo semplice e chiaro i servizi offerti. Vi piace? Aspettiamo i vostri commenti!

 

RisolviOnline

 

 

 

La spesa Bio è online

Filed under: Occhio al web, senza categoria, Soluzioni interattive

A Sesto San Giovanni c’è un negozio che, nell’universo del biologico, è una celebrità.

La scelta attenta dei fornitori, le proposte innovative e la competenza dei proprietari ne hanno fatto un punto di riferimento per gli appassionati del genere.

Biosballo – biologico senza imballo si è rivolto a noi di Gandini&Rendina per ampliare il suo mercato di riferimento e rispondere alle necessità dei suoi clienti sempre più numerosi ed esigenti.

logo_marchio_registrato

 

Abbiamo realizzato un sito di e-commerce, responsive, dal design accattivante che permette di fare biospese da ogni device e da ogni parte d’Italia.

Gandini&Rendina sostiene con la sua tecnologia i produttori e i rivenditori di Biologico!

e-commerce-biologico-biosballo

 

Immagine coordinata e nuovo sito per Centurani

Filed under: Grafica e pubblicità, Occhio al web, Soluzioni interattive

Qui alla Gandini&Rendina abbiamo lavorato tanto per questo cliente:  ridisegnando il suo logo per renderlo leggibile e colorato, ripensando all’immagine coordinata,  costruendo un sito  internet in grado di restituire la complessità del suo lavoro che spazia dall’ingegneria, all’architettura, dalla pittura al design.

Noi siamo molto soddisfatti e ci piace tutto quello che abbiamo fatto, dai grandi progetti fino al dettaglio del biglietto da visita!

    

 

 

Luca Rendina su Exibart

Filed under: Occhio al web, Pausa caffè

A che punto è il mercato dell’arte in Italia? Cosa può fare un artista per farsi notare? Le gallerie sanno promuovere l’arte oggi? A questi interrogativi risponde Luca Rendina dal sito Exibart in una intervista doppia con Nicola Maggi, blogger e storico dell’arte.

leggi tutto qui!

Shopping da smartphone: le stagioni per investire

Filed under: Grafica e pubblicità, Occhio al web, Soluzioni interattive

C’è un tempo per comprare i regali di Natale e i fiori di San Valentino, ma c’è anche il momento giusto in cui investire in un’automobile nuova, scegliere un abito da sera oppure acquistare biglietti per il concerto del cantante del cuore.

Ce lo dicono le ricerche di mercato rilevate da Google Consumer Barometer e Ipsos che – incrociando i loro dati – leggono la distribuzione dei consumi online e il comportamento dei consumatori. Informazioni preziosissime per ottimizzare sforzi e investimenti e per pianificare campagne pubblicitarie online al momento giusto per incrociare la domanda dei consumatori.

In percentuali: il  74% delle persone che hanno comprato prodotti in Italia ha effettuato ricerche online prima di procedere all’acquisto. Una regola che vale anche per il settore del lusso (69%).

 

Tra i dati interessanti  forniti da Goolge anche quelli delle ricerche su servizi locali (bar, ristoranti, negozi, centri commerciali) eseguite da smartphone. Il 92% dei proprietari di telefonini multimediali si affida al suo dispositivo mobile per questo genere di ricerche. Tra loro ben l’84% intraprende un’azione dopo il consulto.

Alcuni dei clienti della Gandini&Rendina hanno già scelto di portare il loro business insieme a noi su smartphone. Per loro abbiamo ideato versioni dei siti internet ottimizzati per mobile: con contenuti e interfacce finalizzati. Tra loro: Centrale Scuola Sci Livigno, Granvela SpA,  Co.ge.r.am,  KC School , Cielo Blu Sposa e Supreme.

Grazie ai nostri amici e clienti con cui cresciamo anche nelle competenze digitali!!

 

Google Partner promuove l’advertising online con il cartaceo!

Filed under: Occhio al web

Cosa c’è di meglio della vecchia cara carta stampata, il profumo d’inchiostro, il fruscio delle pagine e spazi bianchi dove scarabocchiare e prendere appunti. Saranno considerazioni malinconiche e “vecchio stile”, ma  quando a farle è Google – il colosso americano della comunicazione online – viene da porsi qualche interrogativo.

Nel mese di luglio i Google Partners italiani (tra cui noi di Gandini&Rendina) hanno ricevuto via posta un regalo: un lussuoso cofanetto che contiene agenda, etichette adesive e un planner da parete per impostare le strategie di comunicazione 2014/15. In più dei coupon che offrono forti sconti ai nostri clienti coinvolti nelle campagne AdWords.

 

Un contenitore bello e funzionale che è insieme uno strumento utilissimo per agenzie, consulenti di marketing online e gli altri professionisti del web.
Google in questo caso insegna: non esiste una sola strada per essere efficaci nella comunicazione. Si tratta piuttosto di comporre ricette equilibrate che mescolino online e offline, senza preconcetti.
Analisi del target di riferimento, attenzione al prodotto, trasparenza e chiarezza nel flusso delle informazioni fanno la differenza. Come dire: puntare sempre sulla qualità, la riconosceremo visitando un sito, partecipando ad un evento oppure semplicemente aprendo una busta che ci consegna il postino.

Che personalità si nasconde dietro i tuoi post di Facebook?

Filed under: Occhio al web

Si chiama così perché scansiona il nostro profilo di Facebook e analizza i contenuti che postiamo e ciò che scriviamo secondo i cinque tratti predominanti della personalità umana: estroversione, disponibilità, nevrosi, consapevolezza e gradevolezza. Five Labs è un mega cervellone in grado di psicanalizzare il carattere degli utenti di Facebook e di compararlo con quello dei loro amici o di personaggi famosi.
Il servizio è gratuito e per far analizzare il proprio io virtuale è sufficiente collegarsi al sito labs.five.com, cliccare il bottone Analyze my posts e attendere il verdetto.

Al di là della curiosità che ognuno di noi può avere sull’argomento, la piattaforma Five Labs è solo l’ennesima dimostrazione di come il nostro comportamento digital-sociale sia a completa disposizione della rete e delle aziende, che ormai possono accedere a gran parte dei nostri dati e utilizzarli per realizzare campagne e messaggi sempre più profilati.

Insomma, come al solito quando si parla di social network, c’è da chiedersi quali siano le reali politiche di gestione dei dati sensibili e quanto davvero vengano rispettate. In attesa di maggiore trasparenza, occhio a cosa postate ;)

 

KEEP CALM AND… LEARN HISTORY!

Filed under: Occhio al web

Vi siete mai chiesti quale sia l’origine dell’ormai virale “Keep calm and…” protagonista ormai da anni di imitazioni e parodie di ogni tipo? Ve lo spieghiamo noi!
Per farlo bisogna risalire all’inizio della seconda guerra mondiale, nel 1939 per la precisione, quando il governo inglese decise di avviare una campagna di propaganda per tenere alto il morale della popolazione e realizzò tre manifesti: il celebre “Keep Calm and Carry On” e altri due con i testi “Your Courage, Your Cheerfulness, Your Resolution Will Bring Us Victory” e “Freedom Is In Peril. Defend It With All Your Might”, che inneggiavano a tener duro e a lottare per la libertà e la vittoria inglese.

Il manifesto “Keep Calm and Carry On” fu realizzato in due milioni e mezzo di copie, che tuttavia non ebbero una grande diffusione e negli anni successivi vennero quasi tutte distrutte. Il “Keep Calm” rimase dimenticato per parecchi anni, fino a quando uno dei pochi manifesti superstiti venne ritrovato nel 2000 in una vecchia scatola presso la Barter Books, una delle più grandi librerie di tutta Europa.
La frase ebbe subito un grande successo tra i clienti, tanto da spingere i proprietari della libreria a stamparne delle riproduzioni, che andarono letteralmente a ruba.  Negli anni successivi il manifesto divenne molto conosciuto in tutto il mondo, soprattutto grazie a Internet, che ne permise la personalizzazione e  stimolò la creazione di innumerevoli imitazioni, specialmente di tono satirico.

Qui sotto potete osservare un video prodotto proprio dalla Bartner Books relativo alla storia che vi abbiamo appena raccontato:

Se invece volete sbizzarrirvi nel creare nuovi slogan e oggetti personalizzati esiste un sito completamente dedicato.

Keep calm and…enjoy it!