MILAN BIKE fa più belle le strade di Milano

Filed under: Grafica e pubblicità, Soluzioni interattive

Un gruppo di ragazzi affiatatissimi che pedala con energia per le strade di Milano.  E’ la flotta di Milan Bike servizio di consegne a domicilio in bicicletta per aziende, studi professionali ed esercizi commerciali.

Quest’anno, dato il grande successo della loro attività, hanno deciso di diventare ancora più belli.

La nostra squadra di Gandini&Rendina è scesa in pista e, tra una pedalata e  l’altra,  gli abbiamo dato una mano: realizzando il sito nuovo e tutta l’immagine coordinata: logo,  divise,  teloni per il trasporto merci, carta intestata, biglietti da visita e adesivi personalizzati.

Un look nuovo che non passerà inosservato sulle strade della nostra città.  E adesso bikers buon lavoro: le nostre consegne con voi sono in buone gambe!

Delivery e mobilità sostenibile, oggi vi parliamo di Milanbike

Filed under: Comunicazione che ci piace, Pausa caffè, Varie ed eventuali

MILANBIKE è un servizio di consegne a domicilio in bicicletta nel comune di Milano, è pensato per aziende, negozi e privati ed è nato per offrire alle persone la possibilità di scegliere un nuovo stile di delivery urbana, più ecologica, veloce ed efficiente.
Noi di Gandini&Rendina siamo particolarmente sensibili all’argomento (vi ricordate di Bike&Bikeil nostro servizio di bike sharing gratuito?) e abbiamo chiesto a Franco Pommella, imprenditore e ideatore del progetto, di raccontarci qualcosa di più.

GR: Quando nasce e come ti è venuta l’idea di creare Milanbike?
FP: MILANBIKE è nata nel marzo 2012, con l’intenzione di far diventare una mia passione, la bicicletta, anche un lavoro. L’idea nasce dalla convinzione che la bicicletta, oltre che un mezzo di svago e sport, possa essere un valido strumento di lavoro, più economico, versatile e veloce di tutti gli altri mezzi di trasporto in città.

GR: Quali sono i valori su cui si basa la filosofia del servizio che offrite?
FP: MILANBIKE vuole dimostrare che un modello di mobilità e di consegna delle merci in città è realizzabile attraverso un mezzo pulito e silenzioso come la bici. A mio parere, se tante altre iniziative come la nostra prendessero vita, il traffico in città creato anche da furgoni e vecchi scooter inquinanti potrebbe essere ridotto del 50% circa. La maggior parte di questi viaggiano peraltro a mezzo carico e questo non è accettabile.
L’elemento trainante dell’idea è stato proprio lo scegliere ragazzi e ragazze che avevano già ben presenti i vantaggi dello spostarsi in bicicletta in città e che intendevano sposare questa filosofia, diventando loro stessi portatori di questo messaggio ogni giorno per le strade di Milano.

GR: Che tipo di formule di consegna offrite?
FP: MILANBIKE è organizzata in tre divisioni: la divisione BIO per la consegna di frutta e verdura; la divisione FOOD che include la consegna di vino, olio e altri alimenti non deperibili e la divisione EXPRESS per la consegna di buste, plichi e pacchi di ogni genere e dimensione.
La formula che suggeriamo per la consegna delle merci in città prevede l’utilizzo del nostro magazzino, a ridosso della circonvallazione esterna, come micro-hub per lo scarico dei prodotti che arrivano da fuori Milano. I nostri corrieri in bicicletta provvedono alla consegna al cliente finale coprendo il cosiddetto ultimo miglio, evitando ai furgoni di entrare in città, con risparmio per i nostri partners in termini di tempo, costi e personale. I clienti finali sono sempre molto entusiasti di vedersi recapitare una cassetta di frutta, una cassa di vino o la spesa del supermercato da ragazzi in bicicletta sorridenti. I nostri corrieri raggiungono invece le aziende che hanno già un loro magazzino in città o gli uffici per la presa e la successiva consegna al destinatario finale.

GR: Quanti ragazzi “pedalano” per Milanbike?
FP: Attualmente fanno parte del team una quindicina di ragazzi e ragazze. Quattro o cinque di questi li potete incontrare facilmente ogni giorno per le strade di Milano. Potrete riconoscerli facilmente: hanno un bellissimo carrellino a rimorchio. Gli altri ragazzi collaborano saltuariamente in funzione dei picchi di lavoro e dei loro impegni universitari (la maggior parte sono studenti).

GR: Per fare questo lavoro è necessario avere abilità particolari o è sufficiente nutrire una grande passione per le due ruote?
FP: Oltre alla fondamentale passione per la bici, in tutte le sue forme, è indispensabile essere ben allenati, perché ogni corriere può percorre mediamente dai 50 ai 100 chilometri ogni giorno.

GR: La consegna più strana che vi è capitato di dover fare?
Ricordo ancora una delle primissime consegne, una torta molto grande consegnata presso un asilo nido privato, dove un gruppetto di neonati che strillavano ha accompagnato il mio arrivo. Ma gli oggetti più strani da consegnare si susseguono quotidianamente: stampe arrotolate lunghe anche un metro e mezzo, protesi dentarie, carte di credito, certificati medici, prodotti a base di alghe, stoffe e vestiti, tappetini per neonati e molto altro.

GR: Visto che arriva la brutta stagione… Consegnate anche sotto la pioggia? :)
FP: A questa classica domanda rispondo sempre con una data. 14 dicembre 2012. MILANBIKE ha consegnato, sotto una nevicata di 15 centimetri, 75 cassette di frutta in quattro ore, come sempre.
Questa domanda andrebbe in realtà rivolta ai corrieri tradizionali che quando piove sono spesso paralizzati in una città che puntualmente impazzisce, vedendosi costretti a ritardare o annullare le proprie consegne. A noi, corrieri in bici di MILANBIKE, la pioggia ci scivola addosso… Proprio in tutti i sensi!

Bike’n’Jazz al MITO, un evento speciale tra musica e sport

Filed under: Eventi

Buon lunedì e buona settimana a tutti!
Per noi di Gandini&Rendina oggi è stato giorno di rientro: tempo di sistemare le scrivanie, raccontarci qualcosa delle vacanze, controllare la posta e fare la prima riunione, ancora un po’ rallentati dai ritmi delle ferie, ed eccoci qui anche sul Blog con una nuova segnalazione, rigorosamente di argomento “tempo libero” ;)

Il 4 settembre Milano e Torino inaugurano 18 giorni di musica, 209 appuntamenti e più di 2900 artisti coinvolti in 99 sedi: è l’attesissimo appuntamento con il MITO.
Quest’anno a Milano saranno organizzati tre concerti speciali che faranno bene all’anima ma anche all’ambiente. Ogni giovedì infatti, per tutta la durata della manifestazione, Bike’n’Jazz aspetta il pubblico in piazza San Fedele con il sistema BES (Bike Energy System): attraverso la forza motrice delle biciclette messe a disposizione l’energia dei pedali e del pubblico darà il via al concerto, in un evento appassionante che riuscirà a unire due mondi apparentemente molto lontani come la musica e lo sport.

Per prenotare la vostra pedalata musicale a Bike’n’Jazz potete scrivere a c.mitoinformazioni@comune.milano.it.
Preparate le orecchie e allenate le gambe… Buon festival a tutti!

 

L’agenzia di comunicazione
con il free bike sharing dentro

Filed under: Grafica e pubblicità, Pausa caffè, Soluzioni interattive, Soluzioni video, Varie ed eventuali

Per la tanto attesa primavera 2013 noi di Gandini&Rendina abbiamo rilanciato il progetto Bike&Bike, il servizio gratuito di bike sharing dedicato ai clienti e ai dipendenti che, dopo una riunione di lavoro o durante la pausa pranzo, possono ricaricarsi con una pedalata sui Navigli o un giro per Milano, dovunque vogliano andare.

“La bicicletta non inquina, è un mezzo veloce e versatile e mantiene in forma svagando la mente. — spiega Luca Rendina— Il nostro studio si trova all’inizio della pista ciclabile che costeggia il Naviglio Grande e a pochi minuti dal centro; condividere le nostre biciclette con le persone che vengono qui, che siano clienti, dipendenti o amici, significa dare loro la possibilità di vivere un momento piacevole, utile soprattutto per staccare e ripartire con energia e idee nuove.”

“Abbiamo deciso di proporre Bike&Bike — continua Alessandro Gandini — perché sappiamo quanto sia importante ritagliarsi dei momenti per alleggerire la mente, stimolare il buonumore e liberare la creatività. Senza dimenticare che in un periodo come questo, così vicino all’Expo 2015 e focalizzato sull’ambiente il risparmio energetico e l’eco-sostenibilità, la bicicletta e i mezzi alternativi sono diventati un tema particolarmente caro ai milanesi, e noi non facciamo certo eccezione.”

“Per presentare Bike&Bike abbiamo sfruttatole nostre competenze creative e girato un video nel nostro stile: ironico e divertente. — conclude Enrica Curatola — Ci siamo improvvisati attori insieme a una star a quattro zampe, gelati e qualche buffo imprevisto; potete vederlo su www.gandini-rendina.com/bike-bike.php.”

Vi aspettiamo nella nostra cascina San Cristoforo sul Naviglio Grande con Bike&Bike, casco, bevande fresche e cerotti, se necessario ;)

Bike&Bike by Gandini&Rendina — WORKING, SHARING, CYCLING
Aperto dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 18.00

 

È online il sito di Bici & Radici,
la bottega del verde e dei pedali di Milano

Filed under: Grafica e pubblicità, Soluzioni interattive

Marzo 2013
CLIENTE: Bici&Radici

Un albero altissimo tutto da scoprire, tanto verde da navigare e qualche bici da cliccare sparsa qua e là: è il sito del negozio Bici&Radici, la prima bottega milanese che unisce due passioni apparentemente lontane ma in realtà molto simili per attenzione alla sostenibilità ambientale, le piante e le biciclette.

Gandini&Rendina ha ideato il concept, creato il layout partendo dalle illustrazioni originali di Luca Rendina e sviluppato il sito dinamico. News, eventi e corsi sono sempre aggiornati e consultabili anche grazie ai rapidi collegamenti con i canali social, su cui Stefania e Marco, ideatori del progetto, sono molto attivi.

> Scopri Bici&Radici anche su Facebook, Twitter, YouTube.

 

INIZIA DOMANI LA 7° EDIZIONE DEL BICYCLE FILM FESTIVAL MILANO

Filed under: Eventi, Varie ed eventuali

 

La bicicletta è il mezzo di trasporto perfetto: accessibile, agile, comodo, salutare (per noi) ed ecologico (per le città), tanto amata da essere diventata lo status symbol della cultura urbana degli ultimi anni.
Il Bicycle Film Festival Milano è giunto alla settima edizione e anche quest’anno si aspetta un grande mix di pubblico tra ciclisti, sportivi, appassionati, rider duri e puri, hipster improvvisati e semplici curiosi, tutti pronti per celebrare la bicicletta, il cinema, l’arte e la musica.
Il programma completo è davvero ricco. Le proiezioni saranno al Cinema Mexico da venerdì a domenica, mentre la maggior parte degli eventi collaterali sarà organizzata allo Spazio A-Ex Ansaldo.

 

 

Noi, che amiamo così tanto le due ruote da esserci inventati Bike&Bike, il bike sharing gratuito per condividere le biciclette con i nostri clienti e i nostri dipendenti, di certo non mancheremo!

 

 

BIKE&BIKE, QUANDO LE BICICLETTE ENTRANO IN AGENZIA

Filed under: Grafica e pubblicità, Pausa caffè, Soluzioni interattive, Soluzioni video

Bike&Bike è il nuovo progetto di bike sharing gratuito per condividere le biciclette Gandini&Rendina con i nostri clienti e i nostri dipendenti, perché dopo una riunione di lavoro o durante la pausa pranzo è piacevole ricaricare la testa e le gambe con una pedalata sui Navigli o un giro per Milano!

Bike&Bike è working, sharing, cycling, un’idea Gandini&Rendina per le persone, il lavoro e la creatività.

Guarda il video e chiamaci per un giro in bici, 02 475684. Ti aspettiamo con casco, bevande fresche e cerotti… se necessario ;-)

IL BIKE SHARING PIÙ PAZZO DEL MONDO

Filed under: Pausa caffè


Vi voglio raccontare una bella storia, una di quelle che quando le ascolti pensi “no, non può essere successo a Milano!”. Gli elementi della trama non vi saranno di certo nuovi: un appuntamento, la fretta, il traffico, un boccone veloce…

Siamo in Brera e stiamo facendo le riprese video per un nostro cliente. Fa freddo e noi lavoriamo fino all’ora di pranzo senza mai fermarci. Quando iniziamo ad avere fame (e freddo!), mi viene in mente un posto in cui ho pranzato una volta, me lo ricordo perché ho mangiato molto bene, la Salsamenteria di Parma.
Entriamo e, complici l’atmosfera, l’accoglienza, il buon cibo e un bicchiere (anzi una scodella!) di vino, quello che doveva essere un pranzo veloce si trasforma in una pausa molto piacevole, noi ci rilassiamo e il tempo passa.

Mi accorgo all’improvviso che di lì a poco ho un altro appuntamento in zona tribunale. Una riunione importante con cinque persone che probabilmente mi stanno già aspettando.
Non ce la farò mai. Condivido la mia preoccupazione con i miei collaboratori e con l’oste, che è stata gentilissima per tutto il pranzo. Non la conosco, ma mi sembra subito una donna molto simpatica, di quella simpatia “milanese” asciutta e concreta, ma aperta e disponibile al tempo stesso.
E infatti succede l’incredibile, lei mi dice “prendi la mia bici” :-D
Io ci salto su (si fa per dire, guardate il video) e penso “ma non sa neanche come mi chiamo!”,
le chiedo al volo il suo nome, per ricordami di lei e di una rara storia di gentilezza e fiducia capitata a Milano.

Grazie Marzia!
enrica

(Ah, la bici ovviamente poi gliel’ho riportata!)